Notice: wpdb::prepare was called incorrectly. The query does not contain the correct number of placeholders (2) for the number of arguments passed (3). Please see Debugging in WordPress for more information. (This message was added in version 4.8.3.) in /web/htdocs/www.tecnoali.com/home/website-2016/wp-includes/functions.php on line 4196
TECNONET - Tecnoalimenti
en / it
Progetti

Share: Email / Twitter / LinkedIn

TECNONET

Living Techlab per le imprese agroalimentari

La creatività e l’innovazione oggi più che mai possono essere espresse attraverso l’integrazione di tecnologie avanzate nei processi, nel packaging, nella tracciabilità, nell’interfaccia tra stakeholders, e in tutte le altre discipline che non sono direttamente dominate dalle imprese agroalimentari. L’idea generale per rendere efficace ed efficiente il percorso di trasferimento tecnologico è quello di operare congiuntamente, a volte nello stesso luogo o anche in ambiti internazionali, alla risoluzione di un problema industriale: identificate le soluzioni tecnologiche in risposta alle problematiche industriali di prodotto/processo, vengono prodotti i risultati mediante azioni congiunte fino allo scale-up. Il trasferimento tecnologico viene facilitato da ambiti collaborativi, nei tempi e nei modi, in cui vi è una fiducia condivisa tra gli attori.

 

In risposta ai bisogni dell’ecosistema dell’innovazione in ambito agroalimentare esposti, il presente studio di fattibilità intende valutare una nuova tipologia di aggregazione tra centri di ricerca e imprese. La conoscenza del settore industriale e nel contempo del fronte dell’innovazione acquisita in questi decenni porta Tecnoalimenti all’urgenza di configurare TECNONET, un living techlab che avvicina centri di ricerca e imprese in un ambiente di cooperazione e innovazione (innovazione collaborativa) concreto ed efficiente per:

  • Collegare impianti pilota, prototipi, dimostratori, dispositivi KET, capabilities pratiche e realizzative disponibili nei contri di ricerca e nelle imprese, ma attualmente dispersi sul territorio;
  • Assicurare un accesso privilegiato delle imprese a tali capabilities disperse per realizzare test, prototipizzazioni, prove di trasferimento tecnologico, sperimentazioni di industrializzazione dei risultati di ricerca, ecc.
  • Facilitare la coo-innovazione tra imprese e con diversi attori dell’ecosistema innovazione attraverso la creazione di un ambiente regolamentato e di fiducia.

 

Le caratteristiche distintive del living techlab rispetto agli incubatori e cluster risiede nei seguenti elementi:

  • Rispetto all’incubatore/acceleratore d’impresa che è localizzato geograficamente e assiste neo imprenditori e startup, il living techlab è una rete diffusa sul territorio di capacità tecnologiche volta alla risoluzione di problemi tecnologici e di business development delle imprese.
  • Rispetto ad un cluster tecnologico che è un’aggregazione di università ed enti di ricerca con imprese per la programmazione congiunta degli indirizzi scientifici e tecnologici, il living techlab è una rete di offerenti e richiedenti tecnologie interessati a collaborare in modalità inter-company per trovare soluzioni e innovazioni a problemi produttivi e di business development.

 

L’obiettivo di TECNONET, quale aggregazione funzionale di centri di ricerca e industrie, è di garantire in primo luogo:

  • risposte rapide ai problemi tecnologici delle imprese
  • opportunità di cross fertilizzazione e di collaborazioni inter-company
  • percorsi di business development su innovazioni tecnologiche

 

Le caratteristiche necessarie da imprimere all’aggregazione TECNONET saranno:

  • accessi reciproci privilegiati alle infrastrutture di ricerca tecnologica e industriale presente nei membri della aggregazione
  • geometria variabile e aperta
  • presenza di ricercatori dottorandi, tesisti o borsisti presso i membri della rete in funzione delle necessità delle innovazioni da condurre
  • business model che assicuri un equilibrio win-win tra tutti i membri
  • un ambiente che ispiri fiducia e collaborazione tra i suoi membri anche attraverso una pre-regolamentazione di aspetti normativi tra cui gli IPR.

Vai al programma del workshop TECNONET

 

 

Questo progetto è stato possibile grazie al supporto di Regione Lombardia: Decreto numero 11572 del 25/09/2017 – con oggetto “Attivazione di sperimentazioni nell’ambito delle politiche di ricerca e innovazione – attuazione L.R. 29/2016 – Art. 2 comma 6 lettera D”

 

Partner di progetto

  • Tecnoalimenti S.C.p.A.

Si ringraziano per la fattiva collaborazione alla definizione del modello TECNONET:

  • Studio Mondini Rusconi – per le questioni legali contrattuali e la proprietà industriale;
  • Studio Barigozzi – per gli aspetti correlati alle strategie industriali e di business model;
  • Studio Lazzati Rizzi – per gli aspetti istituzionali e economico-finanziari.